Investire per molti è, prendere i propri soldi e metterli dentro a qualche strumento finanziario consigliato dall’impiegato dello sportello bancario, aspettare un po’ di tempo e tornare a prendere i soldi più gli interessi.

Però non sempre succede quanto si spera, infatti si torna in banca e i soldi sono scesi oppure sono fermi lì da sempre senza alcun progresso.

Ci si sente smarriti e traditi, si perde la fiducia e si finisce con il dire: “piuttosto li tengo sotto il materasso”.

Ti è mai capitato? Se sei uno di questi elementi ti do ragione, se investi vuoi vedere subito dei ritorni.

NO, non funziona così.

Purtroppo chi ti segue o seguiva non ha fatto il suo lavoro e non ti ha spiegato come funziona l’investimento.

Sì è limitato a proporti qualche prodotto, magari quello che gli ha detto di vendere il Direttore e lui lo ha fatto. Come un bravo alunno diligente.

La cosa più contro produttiva per i tuoi soldi sono proprio queste direttive commerciali che sciolgono i tuoi risparmi come neve al sole.

“Lui, non vuole fare i tuoi interessi, ma quelli della banca”.

E’ un sistema che funziona così, lui magari è anche in buona fede e non centra più di tanto. Poco importa, i soldi rimangono i tuoi e chi perde sei tu.

Il direttore fa il suo budget e va in vacanza in posti da sogno con i tuoi soldi.

Ottimo, se tutto questo ti sta bene puoi finire di leggere qui, se invece intendi ribellarti a questo sistema e capire come migliorare la tua situazione, continua a leggere.

Lo so che pensi che la tua banca sia diversa e che il tuo amico direttore sia una brava persona, purtroppo in questo settore non c’è pietà.

Te lo dimostro con questo articolo di giornale, ne ho decine e decine salvate sul mio computer.

“Ci fidavamo di quella banca come del parroco, del farmacista, del maresciallo..”

Eppure non è bastato, i poveri risparmiatori di Chiusi della Verna hanno perso TUTTO, risparmi sudati di una vita.

Hanno pensato: “Siamo una piccola comunità, il direttore è uno di noi, lo vediamo in giro la Domenica, conosciamo i suoi figli, non può fregarci”. Così non è stato.

Allora è meglio evitare e tenerli nel materasso?

Sì e no, se hai paura di fare errori è sicuramente meglio tenerli fermi che finire in investimenti marci che ti succhiano soldi e basta.

Se invece hai interesse a proteggere i tuoi risparmi e farli fruttare al meglio senza correre inutili rischi continua a leggere.

Il primo passo per investire è proprio EVITARE FREGATURE, in giro ne è pieno e spesso le trovi in banche tradizionali anche se il direttore è tuo amico.

Non c’è pietà per nessuno, non molto tempo fa c’è stata una maxi-truffa sui diamanti che venivano venduti come investimento miracoloso con rendimenti fantastici, una cosa sicura che non conosceva ribassi. Peccato che fossero tutte bugie. 

I poveri clienti ignari che non  hanno approfondito la veridicità di tali affermazioni l’hanno pagata cara.

Le fregature spesso non sono così lampanti, possono essere camaleontiche e difficili da scovare, per questo è importante essere informati.

Questo è un settore infangato e pieno di furbetti, ma ha ancora persone oneste pronte ad aiutarti e farti vedere il lato buono della finanza.

Io sono uno di quelli. Sì lo so, non mi conosci e pensi che sia uno dei tanti e queste frasi le hai sentite altre 100  volte.

Sono d’accordo con te, serve altro per conquistare la fiducia. Premetto che se non ti piace ciò che dico puoi andare da un’altra parte e ti auguro il meglio.

Ciò detto, credo che lavorare bene e con etica ripaghi molto di più rispetto a fregare la gente, perchè le voci girano e si espandono a macchia d’olio senza pietà, e se queste voci sono maligne è un attimo essere tagliati fuori e messi alla gogna pubblica.

Ora hai scoperto che non sono Padre Pio e che l’onestà, la correttezza e la trasparenza sono mezzi FONDAMENTALI se si vuole fare business duraturo nel tempo.

Quindi come fare per evitare le fregature?

Serve eliminare quanto più possibile l’asimmetria informativa che c’è tra te e la tua banca e aumentare la tua consapevolezza.

Certe fregature, che vendono in banca, sono così banali che basta qualche dritta per evitarle. Te lo garantisco.

Ma spesso non ci si pensa e ci si butta alla cieca.

Io ho creato per te un Report GRATUITO, per evitare le trappole bancarie anche senza essere esperti di settore, che in 20 minuti di lettura ti farà risparmiare tanti soldi. Eccolo:

CLICCA QUI PER SCARICARE IL REPORT “LE 7 COSE DA SAPERE PER LA SICUREZZA DEI TUOI SOLDI”